Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

I Santi e i Defunti

Inserito il 30 Ottobre 2011 alle ore 06:55 da Don Gianni Antoniazzi

Mentre la natura mostra segni di declino e fragilità, la liturgia ci invita a pregare i Santi e ricordare i defunti. Lo facciamo stando in piedi, presso le tombe dei nostri cari: in piedi, con un atteggiamento di ferma speranza nella vita eterna (in greco aneste indica la risurrezione).

La parrocchia si spende perché in questi giorni tutti possano prendere parte alla preghiera.

Ricordiamo intanto che in chiesa le Messe del giorno dei Santi avranno il consueto orario festivo (compresa quella del lunedì sera alle ore 18.30), mentre il 2 novembre ci saranno le celebrazioni alle 8.30, 10 e 11.30. La sera del 2, alle 18.30 faremo memoria dei defunti della parrocchia. Al cimitero saranno celebrate le Sante Messe sia l’1 che il 2 novembre alle 9 – 10 – 11  e 15 del pomeriggio. Il primo novembre la celebrazione pomeridiana sarà presieduta dal delegato del patriarca, mons. Orlando Barbaro, alla presenza delle autorità civili e militari con la deposizione di una corona d’alloro sul monumento ai caduti.

Da parroco ricordo che i nostri defunti vivono con Dio e saremo legati a loro quanto più noi staremo in comunione col Signore. È bello porre un fiore sulla loro tomba: ricorda l’affetto e l’attenzione per chi ci ha preceduto. Ma è più prezioso restare uniti nella preghiera. Far celebrare una messa in loro suffragio non costa nulla. Eppure proprio pochi fra noi ricordano questo gesto. Se poi qualcuno oltre alla preghiera desidera lasciare un’offerta in suffragio di un proprio caro, ebbene questo sarebbe un gesto che appartiene a quella carità che tutto vince, anche il distacco della morte.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web