Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Televisione: progresso o decadenza?

Inserito il 2 Marzo 2016 alle ore 14:44 da Don Gianni Antoniazzi

La televisione è stato uno strumento prezioso della nostra società contemporanea. Oggi non è sempre un motore del progresso. Talora spaventa per la sua stupida superficialità

Per caso, domenica scorsa, ho guardato Rai 3. Intervistavano un tale che si dichiarava teologo, ma sembrava uno zuccone scimunito. La giornalista lo incalzava perché affermasse che le religioni sono fonte di divisione, ma lui rispondeva per monosillabi. Una sceneggiata. Quell’episodio aveva però la pretesa di entrare nella testa della gente con la forza di un’affermazione indiscutibile.

In molte occasioni la televisione più che formare crea barbarie. Una sirena che canta, chiama e alletta, promettendo tanto e concedendo poco. Non resta che spegnere.

In passato la tv ha dato un contributo al Paese: informazione, cultura, un linguaggio comune. Oggi gli spettatori si sentono intelligenti che guardano cretini al posto di sentirsi cretini che guardano intelligenti. Per rincorrere l’audience propone stupidità e tradisce la realtà.

A suo tempo ho rilasciato un’intervista che, debitamente tagliata, è stata montata a fini politici. Alla richiesta di avere il video integrale il rifiuto è stato netto.

Per fortuna gli italiani sono intelligenti, più di tanti furbetti della tv. Per carità: fra loro ciascuno è libero di seminare quel che vuole, ma sarà costretto poi a raccogliere quel che ha seminato.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web