Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

“Di questi due, chi volete che io rimetta in libertà per voi?” Quelli risposero: “Barabba!”

Inserito il 17 Aprile 2011 alle ore 08:11 da Don Danilo Barlese

“Bar-Abba” in lingua ebraica significa genericamente “figlio di suo padre” ed era un nome usato particolarmente nei casi dei figli di N.N., dei figli non riconosciuti.

Pilato libera Barabba al posto di Gesù. Non si rende conto che sta compiendo un gesto che sarà ricordato lungo tutta la storia. Non si rende conto che Gesù, il Figlio di Dio, porterà sulla Croce i peccati di tutti noi, porterà sulle sue spalle tutte le conseguenze delle nostre lontananze dal Padre.

Il Crocifisso ci salverà e donerà a tutti noi, che con il peccato eravamo diventati “figli di nessuno” (Barabba) e “mal-fattori”, di essere liberati dal male, di entrare a far parte della famiglia dei figli di Dio Padre. Non è Pilato che libera Barabba. è l’amore di Gesù che libera tutti noi. Siamo noi, i “Barabba”, orgogliosi “figli di nessuno” a causa del peccato, dell’egoismo, dell’individualismo.

Riconosciamoci bisognosi di essere liberati, invochiamo la salvezza di Gesù in questa Santa Pasqua in modo da diventare testimoni di Cristo e del suo amore. Destiamoci dal sonno delle nostre pigrizie e del nostro perbenismo: abbiamo immensamente bisogno di percorrere insieme questa Settimana Santa per lasciarci amare da Gesù e ritrovare la gioia di annunciare il Vangelo.

BUONA SETTIMANA SANTA A TUTTI!

Don Danilo

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web