Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

In questa Pasqua gli auguri di speranza

Inserito il 8 Aprile 2012 alle ore 00:00 da Don Gianni Antoniazzi

«Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui. È risorto, come aveva detto!”. (Mt. 28,5s) La risurrezione ci incoraggia a non aver paura, a sperare con cuore lieto.

All’inizio del ‘900, Kafka amava ripetere: «c’è molta speranza in giro, ma nessuna per noi: nella migliore delle ipotesi nessuno uscirà vivo da questo mondo».
Da parte mia ritengo invece che se Cristo è risorto, allora si può risalire dal male e le situazioni più preoccupanti possono essere risollevate. E ritengo che la disperazione e  la resa totale siano l’inganno peggiore, l’unico peccato per il quale non c’è perdono, né in terra né in cielo (R. Montanari).

Scambiandoci gli auguri di Pasqua, siamo chiamati a festeggiare e a rendere attuale per noi ogni sentimento di speranza per l’avvenire.

Capisco la situazione di molti che cercano lavoro e faticano a trovarlo. Mi viene in mente però il miracolo dello storpio sanato da Pietro presso la porta del tempio. L’apostolo gli dice: “non possiedo né oro né argento, ma nel nome di Cristo risorto, cammina”. E quello riprende la strada. Anche senza grandi ricchezze sono sicuro che potremo compiere ugualmente un cammino pieno di vita. Basta conservare la forza che viene dal Vangelo.

Qualche volta la speranza è bloccata dalla memoria dei fallimenti passati. Altre volte è spenta dalla nostra mentalità contabile che misura tutto e non lascia spazio al volo della fede. Ma se Dio ha ritenuto di morire per noi, significa che gli siamo cari. Perché adesso vogliamo disperare di noi stessi?

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web