Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

La Fede cristiana nella vita eterna

Inserito il 28 Ottobre 2012 alle ore 08:00 da Don Gianni Antoniazzi

Giovedì e venerdì prossimi la Chiesa celebra la solennità dei Santi e la memoria dei fedeli defunti. Portiamo con noi la speranza certa nella risurrezione, così come annuncia il Vangelo.

Pensando di fare cosa gradita ai lontani, qualcuno “riduce” la fede ad una proposta di vita sociale, quasi un codice etico di filantropia. Nulla di peggio. Il Vangelo è un annuncio centrato su Cristo salvatore, che si è consegnato alla morte e il terzo giorno l’ha vinta per noi. La fine è dunque un passaggio ad una vita completa e non ci spaventa più. Certo essa, la morte, è in qualche modo un giudizio nel senso che rende definitive le scelte maturate nel tempo: pro o contro Dio. Dopo quella non c’è possibilità di cambiamento. Ma il giudizio è anzitutto incontro con la misericordia suprema che cancellerà la fragilità della storia e farà risplendere l’intenzione più profonda del nostro cuore. A meno che non siamo del tutto chiusi nel nostro egoismo la nostra persona sarà riempita della vita stessa di Dio.

E nel momento della risurrezione avremo la compagnia di ogni nostro caro che abbiamo incontrato e amato. Giusto dunque pregare per chi è morto: 1000 anni sono come il turno di veglia nella notte, come il sogno del mattino che subito svanisce. Presto saremo di nuovo insieme in un eterno presente che non conosce l’ansia dello spazio e del tempo.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web