Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Le ceneri: Quaresima di conversione

Inserito il 10 Febbraio 2013 alle ore 08:00 da Don Gianni Antoniazzi

Tanti sono gli appuntamenti per ragazzi, giovani, adulti e anziani nel tempo della Quaresima: li troviamo di seguito. Preziosa però la conversione di ciascuno.

Ritorna la Quaresima, il tempo di quaranta giorni da vivere, insieme, nella conversione. I Cristiani sono sempre peccatori e sempre devono chiedere perdono. Tuttavia ci viene suggerito un tempo “forte”, in cui convergere insieme le energie perché l’esempio di ciascuno sia a sostegno di tutti. Sono quaranta giorni per ripudiare gli idoli che seducono e ingannano, ritornare a Dio e sperimentare la Misericordia del Signore.

Mercoledì prossimo, 13 febbraio, detto “delle Ceneri” segna l’inizio di questo tempo propizio ed è caratterizzato, come dice il nome, dall’imposizione delle sacre ceneri sul capo di ogni Cristiano.

Un gesto che non sempre è capito, ma che, se spiegato e accolto, può risultare più efficace delle parole nel trasmettere un indirizzo di vita. La cenere, infatti, è il frutto del fuoco che arde, racchiude il simbolo della purificazione, costituisce un rimando alla condizione del nostro corpo che, dopo la morte, si decompone e diventa polvere. Esprime il fallimento di molte energie fondate esclusivamente sull’uomo, ma al contempo, lo sanno bene i contadini, è concime per la crescita dei nuovi arbusti di verità e giustizia, secondo la volontà di Dio.

Nel tempo di quaresima ci sono delle iniziative a seconda dell’età. La prima media, con le loro famiglie, si prepara a ricevere i sacramenti dell’iniziazione cristiana. I giovani avranno gli incontri del venerdì sera. Agli educatori e agli adulti propongo con passione il ritiro di quaresima per domenica 17 febbraio alle 15.00 al don Vecchi.

Tutti siamo invitati all’austerità di un digiuno appropriato a ciascuno, alla carità concreta per chi ha meno e alla preghiera personale: raccomando anche la frequenza alla catechesi che continua serena il suo corso il martedì dopo cena.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web