Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Santi e defunti con la stessa gioia

Inserito il 27 Ottobre 2013 alle ore 08:00 da Don Gianni Antoniazzi

Venerdì 1 e sabato 2 novembre, la chiesa celebra i santi e i defunti. Due ricorrenze unite dalla morte dell’uomo “vecchio” e dal canto della vita senza fine nel Risorto.

Qualcuno profitterà del ponte dei Santi per una visita ai parenti. Qualcun altro forse confonderà la festa di fede con l’usanza anglosassone di Halloween.

Per noi cristiani è importante ricordare la speranza che abbiamo nel cuore. La morte non è l’ultima parola. Al rovescio: è il passaggio alla vita completa.

In questi giorni è necessario combattere anche la mentalità del consumismo: in genere usiamo le persone finché sono utili poi le mettiamo da parte e le dimentichiamo rapidamente. I nostri defunti devono restare invece il punto di forza per l’esistenza e motivo di continua gratitudine. Infine coloro che ci hanno preceduto vivono col Risorto. Se siamo uniti al Signore saremo legati anche a loro. Durante la Messa, quando facciamo comunione con Cristo, abbiamo anche un incontro pieno coi nostri defunti. Per questo proprio durante l’Eucaristia c’è l’abitudine di ricordare i loro nomi e pregare con loro. Non perdiamo questa preziosa abitudine di ricordarli nelle celebrazioni: è forse il gesto d’amore più vero.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web