Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Una mentalità che può convincere

Inserito il 8 Dicembre 2013 alle ore 08:00 da Don Gianni Antoniazzi

L’Immacolata concezione di Maria sottolinea la divinità di Gesù ma esalta anche la purezza come stile di vita. Una proposta fuori moda ma del tutto convincente.

I nostri nonni hanno vissuto in un clima di pudore e vergogna. Qualcuno sostiene che furono condizionati oltre misura e schiacciati da troppi tabù. Per noi le cose vanno in modo diverso. I divieti sono caduti e le proibizioni farebbero ridere qualunque adolescente. Eppure non siamo più contenti di un tempo. Semmai, al rovescio, ci troviamo afflitti da amarezze e tormenti. Ci sarebbe da discutere a lungo ma una questione andrebbe considerata attentamente. Si è pensato di fare un progresso a suon di forbici. I nostri nonni avevano una sorta di “morale del centimetro”: fin qui si può vedere e lì si può toccare, di più è peccato. Qui la stoffa, lì la pelle altrimenti è scandalo. Oggi è caduto il palco ma problema è rimasto: con la nostra libertà non abbiamo comunque vinto l’egoismo e la ricerca del piacere supera il bene della persona “amata”.
In questa domenica, 8 dicembre, la liturgia ci invita a contemplare Maria, donna immacolata. Ella è riuscita a vivere gli effetti e le relazioni libera da qualunque interesse personale. Libera nel cuore di donarsi all’amato con sincerità. Non nascondo l’attrazione della mentalità odierna ma, quando è ben compresa, la proposta del Vangelo mi persuade 100 volte di più. Nulla supera un rapporto puro, vero, semplice, profondo e ricco che si costruisce con anni ed anni di rispetto per l’altro.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web