Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Il narcisismo è la nuova epidemia

Inserito il 6 Aprile 2014 alle ore 08:00 da Don Gianni Antoniazzi

Nel vangelo Gesù guarisce un “idropico” gonfio d’acqua. Il miracolo è per i narcisisti: troppo grossi e pieni di sé per attraversare la porta stretta della vita.

Una rivista di Boston, specializzata in psicologia, afferma che bambini e giovani sono sempre più narcisisti: nutrono meno passione per gli altri e li sostengono quel poco. Addirittura il 70% dei ragazzi soffrirebbe di questa malattia e avrebbe una visione “gonfiata” di sé. Lo studio dice che in questo modo spariscono le relazioni di affetto profondo: gli altri diventano solo un mezzo per raggiungere i propri scopi oppure si trasformano in pericolosi avversari.

Prima causa di questo disturbo sarebbero i genitori che usano un linguaggio troppo lusinghiero verso i figli. Ci sarebbero poi il mondo scolastico e quello dello sport che suggeriscono troppa competizione. Abituati a sentirsi “speciali” e “superiori” i giovanissimi impattano poi duramente con la realtà e la fuggono con ogni mezzo: di qui molti malesseri e dipendenze.

Ma la cosa riguarda anche noi adulti. Narciso fu il mitico personaggio che, specchiandosi nell’acqua, si innamorò della sua immagine fino ad affogare. Così sarebbe la nostra vita. Inseguiamo il mito di noi stessi o degli altri senza puntare lo sguardo sull’amore di Dio. Cerchiamo “la gloria degli uomini” e trascuriamo quella di Cristo. Così la vita ci diventa insopportabile.

Quanto è sano invece fissare il Crocifisso: un Figlio e Fratello che non ha voluto gareggiare, ma ha preferito offrire quel che aveva perché noi avessimo la dignità più alta.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web