Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Pentecoste

Inserito il 13 Maggio 2015 alle ore 18:24 da Don Gianni Antoniazzi

Domenica prossima, 24 maggio 2015, celebreremo la Pentecoste, LA festa più solenne dell’anno liturgico insieme alla Pasqua

Essere cristiani della Pentecoste significa saper riconoscere l’opera dello Spirito nella vita di tutti.

Non sempre la vita parla di santità. Ci sono gli spazi dell’egoismo, della fragilità, della cupidigia, della vergogna. Ma in ciascuno c’è del buono. Chi è nello Spirito lo mette in luce. Guai quando metà dei nostri incontri sono spesi a parlar male degli altri, la destra della sinistra e viceversa, gli scout della catechesi e viceversa. È la Babele del tempo presente. Lo Spirito, invece, unisce.

Siamo nello Spirito quando non lucidiamo le sacrestie e non ci accontentiamo del funzionamento, della disciplina, della regolarità, “dell’amministrazione della cenere”. Occorre il coraggio di strade nuove, scottarsi con la brace, stare nella piazza del mondo e gettare la nostra dignità nelle mani della provvidenza di Dio, senza volerci garantire il futuro.

Siamo dello Spirito quando riconosciamo la presenza di Dio anche oltre la Chiesa. Dio è superiore e ha le sue partite personali. Non possiamo chiudere lo Spirito nelle nostre idee piccine e private. C’è da rispettare la libertà di Dio, non il nostro capriccio di stare al centro.

don Gianni

Sabato 23 maggio, alle ore 20.45 c’è la solenne veglia di Pentecoste. È la più importante celebrazione della S. Messa del giorno di Pentecoste. Tutti siamo invitati a partecipare.

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web