Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Che gesto sincero. Bello

Inserito il 24 Giugno 2015 alle ore 19:16 da Don Gianni Antoniazzi

Le parrocchie, soprattutto quelle vicine fra loro, dovrebbero sempre mostrare un affetto fraterno e un sostegno vicendevole. Diversamente il Vangelo non sarebbe credibile

Venerdì scorso, 19 giugno, c’è stato un gesto prezioso. Per noi era la festa dei Patroni Gervasio e Protasio. Nella vicina parrocchia di Santa Maria Goretti, all’inizio della S. Messa il parroco ha ricordato la nostra comunità e ha invitato i presenti ad esserci vicini. In un altro momento ha suggerito una preghiera per noi, preti e laici. Ha ricordato poi anche la sagra e ha invitato a partecipare. Nessuno glielo aveva chiesto. L’ho saputo per sbaglio da una persona presente alla celebrazione. In questo fatto sincero e nascosto leggo la fraternità proposta dal Vangelo: specchio di molti gesti non pubblicizzati, testimonianza di un’apertura piena gli uni agli altri, senza interessi personali. Chi dà dei beni fa moltissimo. Chi dà se stesso fa di più. Ci sono seguaci di Cristo che lo testimoniano con gesti veri. Molti lavorano di furbizia, qualcuno con saggezza, pochi con generosità libera, gratuita, senza cercare soddisfazioni. Ecco: scrivo perché si sappia che la fiamma del Vangelo non è spenta.
E poiché le anime generose non amano i complimenti, concludo qui, che è già troppo.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web