Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Diventeremo come Venezia?

Scritto il 13 Gennaio 2016 05:46 da Don Gianni Antoniazzi

All’inizio dell’anno è giusto fornire un bilancio sulla vita della parrocchia nel 2015. Carpenedo si spegne poco per volta. La parrocchia è molto sostenuta dal vicinato

Bella Venezia, quasi un museo a cielo aperto. Che sia questo il nostro destino? Riporto il bilancio del 2015 cominciando dalle cose importanti, cioè dalle persone.
Nel 2015 abbiamo avuto 40 battesimi, 4 in più dell’anno precedente. Tuttavia 26 sono venuti da fuori parrocchia. Soltanto 13 abitano qui. Cresime e comunioni, celebrate insieme l’ultimo anno, sono 71, rispetto alle 56 dell’anno precedente. Anche in questo caso però la stragrande maggioranza è da fuori. Meno del 35% risiede da noi.

C’è la questione dei matrimoni: 11 nel 2014 e appena 8 nel 2015. Poca cosa davvero rispetto ai numeri dieci volte superiori degli anni ‘85-’95. Ma l’indicazione preoccupante è che soltanto 2 coppie abitano in parrocchia.

I funerali sono diminuiti: dagli 86 del 2014 siamo passati ai 71 dell’anno scorso. Bene. In realtà in questo caso dispiace dire che in questo caso sì si tratta di parrocchiani. Ecco: pare che Carpenedo stia andando in una direzione chiara, quella che qualche anno fa ha cominciato a seguire il centro storico.

Cresce l’età media. Aumentano le case libere. Più di 360 persone vivono sole e superano i 75 anni. Significa che a breve termine altri appartamenti resteranno liberi e si uniranno ai quasi 600 già vuoti. Ciascuno interpreti i dati come gli sembra più opportuno. Da parte mia dico che c’è da lavorare se non vogliamo diventare un cimitero come il centro storico.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web