Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Il senso della Pentecoste

Inserito il 16 Maggio 2018 alle ore 18:53 da Don Gianni Antoniazzi

Lo Spirito Santo è la vita stessa di Dio. Non c’è dono più grande e la Pentecoste ce ne rende partecipi Fra noi non c’è capo né servo perché grazie allo Spirito dato a ciascuno siamo tutti ugualmente fratelli

Qualche volta pare che la comunità cristiana stia sullo stesso piano di tutte le altre realtà di questo mondo. Non è così o, meglio, non dovrebbe essere così. Lo Spirito dato in modo eguale a ciascuno suscita e valorizza le diverse ricchezze di ogni uomo. Ognuno di noi ha dignità piena di Figlio di Dio. Il nostro volto è conformato a quello di Gesù di Nazaret. Non c’è dunque una vera gerarchia se non di servizio. Non c’è una carriera nella Chiesa: primi sono coloro che più di altri portano il peso della croce di Cristo. Un mosaico di straordinario valore prende forma quando ogni tessera è disposta al proprio posto. Allo stesso modo la comunità cristiana dovrebbe risultare un’opera meravigliosa. è lacerata quando alcune “tessere” mancano, occupano ruoli sbagliati o vogliono primeggiare sopra le altre.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web