Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

La fragilità non è un problema

Inserito il 5 Dicembre 2018 alle ore 19:04 da Don Gianni Antoniazzi

Maria, preservata dal peccato, ha avuto l’occasione di fare i conti con tutta la sua umanità,
anche vulnerabile. Per essere persone vere e capaci non è necessario negare i problemi.

Pensiamoci bene: in fondo il peccato è l’illusione di essere perfetti. Per esempio: Adamo non ha accettato di essere una creatura. Ha sognato di farsi Dio e ha ottenuto risultati ridicoli. Il “peccato originale” limita la nostra visione perché, prima di rovinarci, ci illude di essere forti. Maria, immacolata dal peccato, ha potuto invece vedere tutta la sua umanità, senza inganni. Ha capito di essere vulnerabile, con pene e scompigli quotidiani. Ha dunque faticato quanto noi perché si è misurata “in toto” col peso della fragilità. Cercava affetto, comprensione e amicizia. Non sempre li ha ricevuti come voleva, nemmeno da Gesù. Non è stata impermeabile ai problemi e ai dolori. Ha comunque pronunciato fino in fondo il sì e il seme dell’amore di Dio, in lei, si è trasformato nell’albero di una vita donata. Per questo ha tracciato una strada luminosa così che anche noi non ci spaventiamo delle debolezze. La perfezione non ci appartiene. Non ora. Saremo uomini e santi se ci alzeremo dopo ogni caduta.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web