Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Il nostro mondo incantevole

Inserito il 15 Aprile 2020 alle ore 19:18 da Don Gianni Antoniazzi

Quelle riportate qui sotto sono le parole che don Armando ha scritto su “L’incontro” del 14 giugno 2009. In questo momento tornano utili. Malgrado la pandemia è prezioso riconoscere la bellezza che ci circonda

«Il Signore ci ha donato un mondo incantevole: una campagna dolce e fertile, un mare limpido e tranquillo, una laguna quieta ed accogliente, una corona di montagne forti e possenti che incorniciano la nostra città ricca di magia e di incanto. L’isola di Venezia, la gronda lagunare e la cara campagna veneta che ne costituisce il retroterra sono qualcosa di veramente impareggiabile. In questa cornice incantata e benedetta vive la nostra gente generosa, dai valori alti e sublimi e di una fede semplice, ma semplice e condivisa. Prendere coscienza di questa bellezza, viverne il dono e la grazia ci deve portare a ringraziare il Signore per tanta generosità nei nostri riguardi».

Sono le parole scritte da don Armando Trevisiol su L’incontro del 14 giugno 2009. Tornano preziose oggi. Era un invito a riconoscere la bellezza del nostro territorio. In questa primavera splendida, ricca di un sole promettente, esplosiva nei suoi gradevoli sapori, è importante riconoscere la grazia di Gesù che ci accompagna sempre e mai ci abbandona.

Così ha detto papa Francesco nell’omelia del 24 settembre 2013 in Casa Santa Marta: «Dio è accanto a noi, Dio cammina con noi, è umile: ci aspetta sempre. Gesù sempre ci aspetta. Questa è l’umiltà di Dio. Nella storia del Popolo di Dio ci sono momenti belli che danno gioia e anche momenti brutti di dolore, di martirio, di peccato e sia nei momenti brutti sia nei momenti belli una cosa sempre è la stessa: il Signore è là, mai abbandona il Suo popolo!»

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web