Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

La Santità è frutto di Cristo

Inserito il 27 Ottobre 2021 alle ore 20:11 da Don Gianni Antoniazzi

Non abbiamo bisogno di santi “di successo”, di persone occupate a fare il bene per proprio conto Ci serve gente capace di lasciarsi purificare dallo Spirito del Risorto: solo così ci sono i frutti veri.

I Santi e i beati degli ultimi decenni sono tanti: ultimo Albino Luciani ma con lui molti, quanti mai in passato. È segno anche di una fede che cresce, in tutto il pianeta. Eppure, si fatica a riconoscere i santi della porta accanto, quelli “vicini”. Non distinguiamo “l’amico di Dio” nella gente che collabora a stretto contatto con noi perché il nostro sguardo accentua le fragilità e le povertà della natura umana più che le ricchezze dell’animo.

Purtroppo, viviamo in una cultura in cui si privilegia il sensazionale. Come ha detto qualcuno, “anche la santità si misura in pollici”: molti cercano non il discepolo del Signore, ma l’ecclesiastico di successo, il trascinatore di folle, l’opinion leader, la star mediatica cui si chiede una parola a basso prezzo su qualsiasi evento. Una ricerca come le api: di fiore in fiore.
Sarebbe invece meglio la strada dei ruminanti che non si fermano ai fiori ma digeriscono l’erba del campo e portano latte in abbondanza.

Ci viene in aiuto la festa di tutti i Santi, la celebrazione che mette l’accento sulla santità feriale. Nel cuore dell’autunno, dopo tutte le mietiture, i raccolti e le vendemmie delle campagne, raccogliamo i frutti suscitati dall’amore e dalla grazia del Signore in mezzo agli uomini.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web