Il blog di Carpenedo

Il blog di Carpenedo
La vita della Comunità parrocchiale dei Ss. Gervasio e Protasio di Carpenedo

Quaresima: da deserto a giardino

Inserito il 2 Marzo 2022 alle ore 16:45 da Don Gianni Antoniazzi

Come ogni anno la liturgia ci propone di compiere il cammino di conversione. Stavolta il valore è diverso: in vista della Pasqua serve esercitare il cuore alla gioia e deporre la tentazione della tristezza.

Sabato sera Nicoletta, la “referente” degli arredi, mi ha chiesto come ornare l’altare per la Quaresima. Di solito lei, insieme a un gruppo di persone generose e capaci, toglie i fiori e, sotto l’altare della celebrazione, allestisce un angolo di “deserto”. A Pasqua, poi, si addobba nuovamente da festa. Le ho risposto di fare altrettanto quest’anno. Anzi: mi pare che, se ben compresa, l’immagine del deserto possa essere più adatta che in passato.

Viviamo un momento faticoso: pandemia, guerra, fatiche per la ripresa e tensione nelle relazioni umane ci danno l’impressione di essere lontani dal giardino della vita. E tuttavia il deserto da solo non basta. Serve un cammino per entrare, per passare dall’aridità quotidiana alla freschezza del giardino del Risorto. Il Vangelo stesso si apre con le tentazioni di Gesù e si conclude col sepolcro vuoto.

Il nostro cammino quaresimale segue lo stesso itinerario. È un’esperienza personale, ma confidiamo sia valida per tutta la realtà sociale. Speriamo che vengano deposte le armi a vantaggio del confronto diplomatico, speriamo che si possa respirare un’atmosfera più serena anche nell’ambiente sanitario. Speriamo che la Quaresima porti con sé l’immagine dell’uomo nuovo proposto dal Vangelo.

Non si tratta soltanto di vaga speranza, ma di una scelta che deve cominciare da noi cristiani, dalle comunità che frequentiamo.

don Gianni

Lascia una replica

 Nome

 Mail (non viene resa nota)

 Sito web